martedì 27 luglio 2010

One day in L'Aquila

Non ero mai stato a L'Aquila e visitarla nel profondo come ho fatto domenica.
Ho provato anch'io le stesse sensazioni di quanti mi hanno accompagnato, specie nel vedere come le strutture di consolidamento abbiano ingabbiato le case e le architetture in maniera tale non da proteggerle, ma piuttosto da impedirne la loro "rinascita".
Ecco, una città in gabbia che non è morta, ma che spera e combatte per uscirne fuori.





6 commenti:

  1. complimenti al gruppo! spero di poter essere dei vostri la prossima volta! :)

    RispondiElimina
  2. Complimenti Marco, un bel "bottino" di disegni di ottima qualità!!

    RispondiElimina
  3. @ Benedetta: si dai, ai primi di settembre!

    @Federico: vederti all'opera è stato gratificante e il tuo consiglio fondamentale! Grazie!

    RispondiElimina
  4. Molto belli questi acquerelli...il primo soprattutto

    RispondiElimina
  5. Bella ed interessante testimonianza.

    RispondiElimina
  6. Bel post in toto. Complimenti.

    RispondiElimina