lunedì 21 febbraio 2011

Bologna

Un rapido schizzo al mattino presto.

Magazzino di materiale per decorazione di teatro e cinema...

...o qualcosa del genere. Mi è difficile definirlo in spagnolo, figuratevi in italiano.
Qualche settimana fa sono andato con LapinSagar e Pierre Amoudry a vedere (e disegnare, of course) uno dei posti più freak che ho visto in vita mia. Immaginate un enorma palazzo con 3 piani pieni zeppi come scattole di sardine di qualunque cosa vi possa venire in mente: da qualsiasi mobillio e lampada di ogni epoca e stile e livello estetico, a vecchie mappe e apparecchi radio, coltelli da macellaio, bambole di carta, maschere (anche veneziane), strumenti di tortura, ombrelli cinesi, cappelli, stufe, carrucole, bare... 
Ancora non posso capire come abbiano fato a trovare quello che li hanno chiesto per film come (non scherzo) Biutiful oppure Vicky Cristina Barcelona.

H&T-4-134-35

domenica 20 febbraio 2011

Bologna - Sala d'attesa oculistica 2

Questo è il secondo schizzo fatto mentre ero nella sala d'attesa dell'oculista. Il ragazzo della precedente illustrazione se ne era andato e la sala era rimasta vuota. La vista migliore era fuori della finestra!

giovedì 17 febbraio 2011

Capoeira

Schizzi fatti nel secondo raduno di Dibujo Barcelona, un nuovo gruppo che cerca di unire disegni con qualche performance dal vivo, in questo caso con la capoeira.
Siamo stati invitati per vedere una sessione del gruppo "Capoeira Cordão de Ouro" di Barcelona dal nostro collega disegnatore e capoeirista Juan Linares.
Queste sono un paio di pagine...
Capoeira-1
Capoeira-2
...ma nel paio d'ore che è durata la cosa ho fatto molto di più, un pò si può vedere qui:

La cosa vera è così:

mercoledì 16 febbraio 2011

Dal dentista...


Sulla scia del post di Bruno Lubrano di qualche giorno fa anche io lancio uno sketch da sala d'attesa.
Qui siamo dal dentista, e dei bambocci con la voce fastidiosissima aspettano sketchando anch'essi :D

lunedì 14 febbraio 2011

Cino Zucchi


Ho pubblicato sulla rivista di architettura AND una vignetta sul lavoro di Cino Zucchi, uno dei pochi in italia in grado di disegnare il futuro urbano con eccellenza, io mi sono divertito molto e lui pure perchè mi ha chiesto l'originale da mettersi sulla scrivania

martedì 1 febbraio 2011